Commenta per primo

Quattro squilli al campionato. Lo Spezia seppellisce di reti il malcapitato Ravenna nel recupero dell'11ª giornata di Lega Pro. I bianchi di Pane ci mettono 25" a fare capire ai romagnoli che il pomeriggio sarà duro. Casoli, migliore in campo, s'incunea in area e sereve a Colombo un pallone d'oro ma il portiere gli nega il gol anche sulla ribattuta. Altri due occasioni con Herzan e Cesarini prima del rigore siglato da Vannucchi e decretato dall'arbitro per atterramento dello scatenato Casoli in piena area. In campo una squadra sola, col Ravenna che fa da sparring-partner, e al 35' giunge il raddoppio con Pedrelli che, a rimorchio, viene servito con un assist da Colombo e il cui tiro s'infila rasoterra. Nella ripresa i liguri vanno sul 3-0 grazie a un gol di rapina di Vannucchi. Quindi il 3-1 al 70' con Maggolini che realizza il rigore assegnato agli ospiti dall'arbitro, che nell'occasione espelle Fissore. Spezia in dieci, ma 3' più tardi tocca a Saudati andare sul dischetto dopo l'atterramento di Herzan. Il poker è servito.

SPEZIA

L'allenatore dello Spezia, Alessandro Pane: 'E' da tempo che dico che stiamo crescendo sotto ogni aspetto e oggi lo abbiamo dimostrato. Sì, abbiamo disputato una grande prestazione corale, di squadra, dove ognuno ha dato l'anima. E' la conferma che le gare si vincono grazie all'applicazione, non perchè ti chiami Spezia o perché hai giocatori di categoria superiore. Credo che ci sia da essere soddisfatti per questa prestazione'.

RAVENNA

L'allenatore del Ravenna, Leonardo Rossi: 'Mai in partita. L'approccio non è stato quello che mi attendevo e per noi è stato devastante. E' evidente che oggi non ci ho preso, ma certe scelte sono state dettate dal fatto che ho necessità di far rifiatare qualche elemento che per noi è importante. Noi non abbiamo l'organico dello Spezia. Loro sono un'ottima squadra ma avrei voluto affrontarla con un piglio diverso'.