Commenta per primo

'Quest'anno a Moena è stato molto bello,i tifosi hanno risposto sempre presenti nelle amichevoli giocate in ritiro e agli allenamenti. E' nata una squadra con un gruppo molto unito. Nella vittoria di ieri contro il Genoa è stata un'ottima squadra che adesso è prima in classifica. E' quesi impressionante vedere la Fiorentina oggi sui giornali in testa alla classifica. Mi sento poi di fare un grosso in bocca al lupo ad Emiliano Viviano per la sua nuova esperienza in Premier League all'Arsenal. Questa nuova Fiorentina ha un nome ed un cognome, Andrea DellaValle , che ha voluto fortemente credere in Montella ed ha costruito una squadra molto competitiva' . Così il membro uditore del c.d.a. della Fiorentina Eugenio Giani, ospite al microfono di Lady Radio. 'Gomez- Rossi? E' una delle coppie migliori di sempre della Fiorentina già in preparazione avevano un buon feeling. Noi dopo Batistuta non abbiamo mai avuto un attaccante vero, l'anno passato c'erano Jovetic e Ljajic. Indubbiamente per Rossi vedo la Nazionale, come lui in Italia non c'è nessuno. Il nuovo stadio? I Della Valle hanno sistemato lo stadio per il breve periodo, con un ammodernamento delle tribune e con l'abbattimento delle barriere, ed in più hanno anche costruito un Centro Sportivo all'avanguardia. Probabilmente non sarà un gioiello da un punto di vista estetico ma è un ottimo centro per la Fiorentina. All'interno c'è tutto il necessario per I giocatori. E' stato fatto un investimento di 10,5 milioni per sistemare le cose. Per il medio periodo invece i Della Valle hanno in mente di costruire un nuovo impianto, ovviamente valutando l'area Mercafir. Ci sono stati dei contatti con i proprietari delle aeree accanto alla Mercafir, ma sono state chieste cifre alte e quindi hanno preso tempo per far calare i prezzi. Il progetto comprenderebbe anche l'ampliamento nell'area di Castello che è di proprietà privata, quindi non si può fare i conti solo con il Comune di Firenze. Per il lungo periodo invece stanno valutando anche altre zone più ampie per un'eventuale costruzione di uno stadio in un'area maggiore'.