"È stato lui!". Non ha avuto dubbi Francesca Costa quando il mese scorso ha indicato con decisione uno dei due rapinatori che nel maggio del 2019 le hanno rubato l'orologio. Una certezza che ieri è stata condivisa anche dal tribunale di piazzale Clodio, che ha condannato l'imputato a scontare 5 anni e 6 mesi di carcere. La mamma di Nicolò Zaniolo - scrive Il Messaggero - aveva spiegato in aula i dettagli della seconda rapina subita nella capitale, dopo il furto della macchina con la quale era solita accompagnare il figlio agli allenamenti a Trigoria. "I ladri erano due, uno mi ha tenuto per la spalla e l'altro mi ha pestato il piede. Mi hanno tolto l'orologio, uno mi ha detto: stai zitta, altrimenti ti sparo", aveva riferito la donna agli investigatori.

Le sue dichiarazioni sono note: "Non mi sarei mai aspettata uno scippo in pieno giorno, in un posto trafficato. Non sono abituata a queste cose, a La Spezia non succedono, posso girare anche con un Rolex. Mi avevano consigliato di uscire senza orologi di valore ma non è giusto: se non posso mettermi ciò che voglio non mi sento di vivere libera. Anche se l'importante, in questi casi, è sopravvivere".
Sono stati i carabinieri della compagnia Eur a verificare quanto denunciato dalla donna e ad arrestare l'imputato. Gli investigatori hanno ricostruito i fatti accaduti in viale dell'Aeronautica, quando due uomini con il volto scoperto e a bordo di uno scooter hanno avvicinato Francesca Costa e dopo averla minacciata le hanno sottratto una borsa e un rolex. "Stai zitta, altrimenti ti sparo" è la frase rimasta per parecchio tempo impressa nella mente della vittima. "Adesso sto meglio, ho superato lo spavento. I carabinieri sono stati bravissimi. Voglio ringraziare il gruppo operativo. Sono stati tutti bravi, hanno cercato di farmi superare la paura", aveva in seguito commentato la signora Costa ricordando che anche "Nicolò era davvero sconvolto. L'ha accompagnato Daniele De Rossi. È stato molto gentile, mi ha chiesto come mi sentissi, se fosse tutto a posto. Poi ha salutato ed è andato via. L'ho ringraziato".

"Troppo facile vedere una donna sola, minacciala e derubarla delle sue cose", era stata la reazione social del calciatore.