17
Andrea Stramaccioni si allontana dal Qatar. Due mesi fa la prima - ricca - offerta dell'Al-Gharafa (QUI i dettagli), club storico di Doha sette volte campione nazionale e concorrente agguerrito nella Champions League Asiatica, di fronte alla quale l'allenatore si era preso un po' di tempo per riflettere e valutare la proposta. Nella giornata di ieri però la trattativa ha subito una brusca frenata a causa di alcune divergenze tra Strama e il club dovute alle ingerenze nella composizione dello staff tecnico. Una condizione sulla quale l'allenatore non vuole passare sopra e che rischia di far saltare il trasferimento. I dialoghi sembravano ben avviati e i contratti già pronti ma ora l'affare si è nettamente complicato: tra le parti non c'è ancora un allontanamento totale, ma una ricca offerta economica non basta per convincere Stramaccioni ad allenare la squadra che due anni fa ha avuto l'ex interista Wesley Sneijder e dove attualmente gioca anche il difensore messicano ex Roma Hector Moreno.
EROE IN IRAN - Al momento non sono previsti nuovi contatti, ma quello di Strama è un profilo che da quelle parti conoscono bene per averlo studiato durante la sua esperienza in Iran all'Esteghlal, dove ancora oggi è nel cuore dei tifosi che hanno un gran ricordo di lui. Tanto da creare delle spillette con il suo volto ed esporle in ogni occasione buona. Due anni fa l'allenatore italiano aveva iniziato un'avventura nuova e affascinante, prendendo una squadra in zona retrocessione e portandola al primo posto dopo sei anni dall'ultima volta (IL RACCONTO). L'Al-Gharafa lo studiava da vicino ma ora le parti si allontanano: il volo che potrebbe portare Stramaccioni in Qatar ha fatto una brusca frenata.