Commenta per primo
Un presunto esponente di Al Qaida arrestato recentemente in Iraq ha ammesso di avere proposto un attacco contro le nazionali di Danimarca e Olanda ai prossimi Mondiali in Sudafrica per vendicare gli insulti contro il Profeta Maometto venuti da quei paesi (sia per le vignette satiriche pubblicate da vari giornali nel Paese scandinavo sia per l'offensiva anti-islam portata avanti in Olanda da Gaert Wilders, leader del partito di estrema destra Pvv). Sinan al Saudi, noto anche come Abdullah Azzam al Qahtani, è stato catturato ai primi di maggio ma solo lunedi le autorità irachene ne hanno dato notizia. L'uomo, un ex ufficiale dell'esercito saudita considerato vicino al 'numero due' di Al Qaida, Ayman al Zawhari, è stato intervistato con la divisa rossa da carcerato dalla Tv irachena 'Al Hurra'.