Commenta per primo

E' stato inseguito e voluto fortemente dal Toro, quest'estate, ma alla fine Juan Ignacio Surraco ha deluso. Complici gli innumerevoli infortuni che lo hanno condizionato, l'esterno di proprietà dell'Udinese non è riuscito ad esprimersi secondo i suoi standard. Prima la varicella, poi un problema al ginocchio, infine la ruggine dovuta alle settimane di inattività. Ventura adesso punta sull'esterno sudamericano per capire cosa ne potrà essere di lui: un elemento utile per il Toro, un'arma in più per i granata o un giocatore da 'tagliare' perché non in grado di dare il proprio contribuito.

La prima risposta data da Surraco contro l'Albinoleffe è stata negativa, ma affrettare i giudizi tecnici può essere rischioso. Ecco allora che domani, contro l'Ascoli, il tecnico granata è tentato di lanciarlo già dal primo minuto, per consentirgli di dimostrare il proprio valore fin da subito e non solo a gara in corso. L'uruguaiano spera e non vede l'ora di avere questa chance che, tuttavia, in caso di esito negativo potrebbe non trovare ulteriori possibilità di replica.