La nuova stagione calcistica è pronta a partire e anche il mondo del pallone virtuale è ansioso di scoprire quali novità riserveranno i nuovi titoli, soprattutto Fifa 19 (data uscita 29 settembre, la demo arriverà un paio di settimane prima): EA Sports si è aggiudicato i diritti di Champions ed Europa League, ma questa è solo una delle sorprese riservate agli appassionati. Calciomercato.com ha potuto provare in anteprima il gioco, ecco le principali innovazioni che attendono i gamer.

NUOVI CONTROLLI E MOVIMENTI 'INTELLIGENTI' - Grafiche completamente rinnovate anche grazie all'accordo con Uefa e le features Champions, ma a stupire è l'impatto con un gameplay non rivoluzionato ma ritoccato in alcuni aspetti. Convince l'introduzione dell'active touch system e a un IA (Intelligenza Artificiale) più responsive, capace di adattarsi meglio alle situazioni di gioco: movimenti alla caccia del pallone più intelligenti, controlli e conclusioni che risultano nettamente migliorati e realistici sia dal punto di vista pratico che da quello relativo alle animazioni, decisamente più fluide. Proprio il pacchetto animazioni, offre nuovi movimenti nello stop (spettacolari quelli in corsa e volanti) e nuovi dribbling: introdotto ad esempio il rainbow flick speciale di Neymar, o controlli volanti che abbinati a movimenti a terra permettono movimenti e gol mai visti prima nel virtuale.

50/50 BATTLES E TEMPISMO - Migliorate anche le situazioni 50/50, quelle con palla contesa: i giocatori rispondono meglio alla situazione, grazie a nuove animazioni che permettono di optare per il movimento migliore per raggiungere e contestare il pallone (nei video che abbiamo potuto osservare, ad esempio, si sono visti più tuffi, spaccate o altri movimenti in allungo per intercettare il pallone e passarlo prima dell'arrivo dell'avversario). Il tempismo, infine, sarà fondamentale nelle conclusioni con il nuovo sistema timed shot sulle situazioni di double tap: se in Fifa 18 il driven shot (conclusione rasoterra con doppia pressione del tasto) risultava praticamente infallibile, in Fifa 19 tutto dipenderà dal tempismo del secondo tocco, qualora fosse sbagliato ne potrebbe risultare una conclusione estremamente debole o sbilenca, le cosiddette 'ciabattate' (un indicatore posto sul cursore del giocatore stabilirà la bontà del tempismo, colore verde, o l'errore nel timing, rosso). Addio quindi a conclusioni imparabili: sarà necessario sudare per battere i portieri che, a proposito, sono più propensi a uscite attive (nelle prove si è potuto ammirare più volte l'estremo difensore uscire dall'area per interrompere potenziali azioni pericolose) e potranno essere controllati in maniera totale dai gamer, soprattutto quelli più esperti.

LA VITTORIA DELLA TATTICA - Una delle novità più importanti arriva dalla tattica: una delle critiche più aspre ricevute dalle precedenti edizioni era la standardizzazione delle tattiche, che permettevano un livello relativamente basso di personalizzazione dell'esperienza. Con Fifa 19 cambia tutto, introdotte nuove tattiche dinamiche più specifiche e personalizzabili per ogni mentalità in ogni suo aspetto: nel nuovo menù si potrà avere anche una preview di come la tattica scelta e modificata andrà a influire (e lo farà in maniera nettamente più importante rispetto alle precedenti edizioni) sul gioco espresso, in modo da poterla cambiare ulteriormente in tempo reale e adattarla perfettamente al proprio stile di gioco e alle proprie esigenze. Notizia eccellente soprattutto per i pro-player e i 'Sacchi' del pallone virtuale, quelli per cui la tattica va anche sopra alla fantasia delle giocate: la missione del gioco, spiegano gli sviluppatori, è chiara, ogni giocatore potrà far giocare la propria squadra esattamente come vorrà.

RIVOLUZIONE CHAMPIONS - Arriviamo quindi alla novità più attesa dagli amanti di Fifa: la Champions League che, dopo anni su PES, è sbarcata sul titolo di EA Sports. L'introduzione della massima competizione europea (e dell'Europa League) porta con sè le grafiche ufficiali Uefa, ma è solo la punta dell'iceberg di un'integrazione totale all'interno del gioco. La Champions infatti sarà presente sia come modalità separata (che permetterà di partecipare al torneo con tabellone ufficiale o riadattandolo in base ai propri gusti, includendo anche squadre che non vi partecipano) sia nelle modalità 'Il Viaggio' e carriera: qui influirà sulla riorganizzazione del calendario e ci saranno anche alcune chicche nelle grafiche, come quella dedicata ai sorteggi dei gironi. L'attenzione all'impatto verso il tifoso è massima sotto il punto di vista audiovisivo, per permettere al gamer di immergersi completamente nell'esperienza. Abbiamo provato a giocare la finale di Champions League, su PlayStation 4 Pro con cuffie e monitor full hd, e l'atmosfera ha pienamente convinto: le squadre che si preparano nel tunnel degli spogliatoi, l'ingresso in campo con la coppa dalle grandi orecchie in bella vista, una cronaca rinnovata e adeguata, l'inno della competizione che suona potente mentre le camere passano in rassegna i volti dei giocatori e i tifosi colorano lo stadio con cori e coreografie rinnovate. E a partita finita: la premiazione, le scene festanti per il campo con la coppa portata qua e là per il campo dai campioni emozionati, che la ostentano ai tifosi mentre, sullo sfondo, gli avversari sono abbattuti e in lacrime. Attenzione massima ai dettagli, ma le sorprese a Fifa 19 non finiscono qui e presto vi sveleremo altre novità.

@Albri_Fede90