Calciomercato.com

Terremoto Bayern, il presidente Hainer: 'Kahn esonerato, non l'ha presa bene. Può tornare Rummenigge'

Terremoto Bayern, il presidente Hainer: 'Kahn esonerato, non l'ha presa bene. Può tornare Rummenigge'

  • 22
Scudetto e rivoluzione in società. In casa Bayern Monaco non si sono annoiati nelle ultime ore, e dopo il trionfo in patria, l'undicesimo di fila in patria anche 'grazie' al passo del Borussia Dortmund, ecco arrivare l'esonero di due dirigenti di peso come Oliver Kahn e Hasan Salihamidžić. Esonero arrivato subito dopo il fischio finale. 

L'ex portiere ha definito ieri "la giornata peggiore della sua vita", e interessanti retroscena in merito ai due addii sono stati raccontati quest'oggi in conferenza dal presidente del Bayern Monaco, Herbet Hainer e dal nuovo amministratore delegato, successore proprio di Kahn, ossia Jan-Christian Dreesen. "Serviva una ripartenza, c'erano strani segnali - ha ammesso Hainer -. I giocatori non sapevano nulla, era tutto concordato con Tuchel: visto come è andata l'ultima giornata possiamo dire che la scelta è stata corretta".

Ecco poi la ricostruzione del nuovo ad Dreesen, sotto contratto per due stagioni: "Kahn e Salihamidžić sono stati informati giovedì: Hasan ha capito la scelta, Kahn no. Purtroppo con Oliver non è stato possibile un addio amichevole. E così lo abbiamo licenziato. Tuchel rimarrà certamente la prossima stagione, martedì decideremo se far tornare Rummenigge nel nostro Consiglio di sorveglianza: ha una grande esperienza".  
  

Altre notizie