22

Il popolo Reds saluta Steven Gerrard. Oggi contro il Crystal Palace il centrocampista inglese ha giocato la sua ultima partita ad Anfield con la maglia numero 8 e la fascia di capitano del Liverpool. Gerrard, 35 anni il prossimo 30 maggio, finora ha segnato 119 gol in 503 presenze per la squadra del suo cuore, della sua vita. Poco importa se il Crystal Palace ha vinto 3-1 in rimonta grazie ai gol di Puncheon, Zaha e Murray dopo il vantaggio segnato da Lallana. 

FILM - Nel ricco palmares di Gerrard manca la Premier League, ma ci sono 2 Coppe d'Inghilterra (2001 e 2006), 3 Coppe di Lega (2001, 2003 e 2012), 2 Community Shield (2001 e 2006), una Coppa Uefa (2001), 2 Supercoppe Europee (2001 e 2005) e soprattutto una Champions League, vinta nel 2005 a Istanbul ai rigori in finale contro il Milan dopo una memorabile rimonta da 0-3 a 3-3.

'DISTRUTTO PER AMORE' - Gerrard ha dichiarato nel dopo-gara: "Ho sempre temuto questo momento, ho amato ogni minuto della mia carriera e mi distrugge non poter più giocare davanti a questo pubblico. Comunque sono tranquillo perché il club è in buone mani, ci sono basi solide e la squadra ha un potenziale importante. Auguro le migliori fortune, grazie a tutti". 
Nel suo futuro ci sono gli Stati Uniti: da luglio diventerà un giocatore dei Los Angeles Galaxy. #ThanksStevie

LA LETTERA DI MARIO - Balotelli non è né in campo, né in panchina. L'attaccante italiano ha postato (e poi rimosso) su Instagram la foto di una lettera scritta a mano: "Steven, ho avuto l'onore di giocare con un campione come te, non per lungo tempo ma abbastanza perchè la mia possa essere definita un'esperienza indimenticabile e bellissima. Tu sei un grande uomo e un CAPITANO mitico. E' stato un piacere lasciarti i calci di rigore e le punzioni. :) Ti auguro tutto il meglio per il tuo futuro, a te e alla tua famiglia. Sei il migliore. Buona fortuna, amico mio! Mario Balotelli 45".

IL TRIBUTO DI TOTTI - Il capitano della Roma, Francesco Totti ha dichiarato al sito ufficiale giallorosso: "Penso che tutti al mondo sanno che Gerrard è stato una leggenda del Liverpool. Ha trascorsi molti anni giocando per una sola squadra e lottando sempre per il suo club. Merita rispetto e un ringraziamento per tutto quello che ha ottenuto. Lo metto tra i primi tre giocatori al mondo, non solo in Inghilterra, perché è un giocatore completo, uno che ha sempre fatto la differenza da quando era giovane e che ancora la sta facendo per il Liverpool. E' un giocatore bello da vedere e i tifosi del Liverpool dovrebbero essere onorati di aver avuto un capitano come lui. Ho ricordi sia positivi che negativi di Gerrard, perché è sempre grandioso affrontare giocatore come lui. Delle partite col Liverpool, specialmente ad Anfield, non ho ricordi belli, sono sempre state partite aperte ma negli ultimi confronti i risultati sono stati negativi per noi. Se mi sarebbe piaciuto giocare con lui? Penso che sarebbe piaciuto a chiunque giocare con un calciatore del suo calibro. E' un calciatore incredibile, decisivo, che qualsiasi club del mondo vorrebbe. E' un giocatore completo, perché può giocare in qualsiasi posizione e fare tutto in ogni momento della partita. Segna, costruisce, è sensazionale"