21

Il tecnico dell'Inter, Walter Mazzarri ha dichiarato in conferenza stampa alla vigilia dell'anticipo di campionato col Bologna: "Quando c'è un cambio di proprietà, di solito la nuova società cambia sempre allenatore a prescindere dai risultati. Invece il presidente Thohir ha agito diversamente, valutando la mia carriera e il mio passato. Io sono un dipendente, anche se il più importante dell'azienda calcio, e anche oggi Thohir ha ribadito certi concetti. Ho vissuto momenti molto peggiori, io mi isolo e vado dritto per la mia strada, quella della serietà e del lavoro. Farò il possibile e l'impossibile per portare questa squadra più in alto possibile. Credo e ribadisco che in base a come finiremo sarà più facile programmare il futuroKovacic dall'inizio? E' uno dei dubbi che ho. Se non gioca lui, giocherà qualcun altro. Chi sta fuori non è mai contento". 

THOHIR - Erick Thohir è atterrato all'aeroporto di Linate a Milano. Il presidente dell'Inter ha dichiarato: "Mazzarri ha la mia piena fiducia, altrimenti lo avrei già lasciato andare via un paio di mesi fa. Gli ho mandato un sms per manifestargli il mio sostegno, a fine stagione valutaremo i giocatori insieme all'allenatore per costruire il futuro dell'Inter. Dobbiamo iniziare a prepararci, anche perché poi ci saranno i Mondiali in Brasile e la tournée negli Stati Uniti. I calciatori devono imparare dagli errori commessi a Livorno, ma adesso devono concentrarsi sul gioco perché ci sono ancora altre partite da giocare a partire da domani, abbiamo sempre bisogno di punti e quindi siamo già sotto pressione". 

SMS - Secondo la Gazzetta dello Sport, in giornata è prevista una visita alla squadra ad Appiano Gentile, forse insieme a Massimo Moratti, mentre sabato sera il presidente nerazzurro sarà a San Siro per vedere la sfida col Bologna e poi domenica sera ripartirà per l'Indonesia. Nei giorni scorsi Thohir ha inviato questo messaggio col telefonino a Walter Mazzarri: "Preso atto che più smentisco e più girano voci, volevo confermarti la mia fiducia. Andiamo avanti insieme, programmando la prossima stagione ma senza perdere di vista il presente. Che significa fare subito i punti necessari per tornare in Europa". Oggi può esserci un faccia a faccia tra allenatore e presidente. 

SERENO - Mazzarri ha apprezzato il gesto, ma per natura non sarà mai sereno. E fa bene, anche perché le rassicurazioni non bastano mai, non solo nel calcio. Basti pensare al famoso: "Enrico stai sereno" twittato dal premier Matteo Renzi al suo predecessore Letta prima di fargli le scarpe. Chissà cosa ne penserà Thohir, il quale aveva spiegato di non gradire che i messaggi privati diventassero pubblici riferendosi all'sms mandato al presidente della Juventus, Andrea Agnelli ai tempi della trattativa per lo scambio tra Vucinic e Guarin, poi non andato in porto durante lo scorso mercato di gennaio. 

SINISA - Tra i candidati alla panchina dell'Inter per la prossima stagione c'è Sinisa Mihajlovic. Proprio il tecnico serbo della Sampdoria ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera: "Seguo il cuore, lavoro sulla testa. Allenare Samp e Serbia i sogni realizzati, mi restano Lazio e Inter. Lo sanno tutti, ma non dico quando. Fossi Thohir, confermerei Mazzarri perché agli allenatori bisogna dare tempo di lavorare. Volevo portare Ivanovic in nerazzurro quando giocava nell'Ofk Belgrado e costava pochissimo, nella mia nazionale jugoslava ideale farei giocare Kovacic al posto di Modric". 

Get Adobe Flash player