Erick Thohir attacca gli arbitri. Durante un'intervista rilasciata a Premium Sport, il presidente dell'Inter non usa mezzi termini: "E' importante per gli arbitri mantenere la gara divertente e corretta. Il buon arbitro non vuole essere al centro dell'attenzione, perché è parte del gioco. Anche io sono parte dell'Inter, ma le decisioni le prendiamo tutte insieme. E l'arbitro fa parte del gioco. Che l'Inter chiuda in 10 quasi tutte le partite è curioso, ma non è giusto. Così i giocatori, lo staff, il tecnico Roberto Mancini rispettano gli arbitri. Quindi gli arbitri devono rispettare il gioco, non me".

AVEVA INIZIATO MANCINI - Le frasi del patron nerazzurro fanno seguito alle parole, altrettanto polemiche, pronunciate nell'ultimo periodo dal tecnico dell'Inter, Roberto Mancini. Ad esempio, dopo la sconfitta con il Napoli, il Mancio tuonò contro l'arbitro Orsato: "L'espulsione di Nagatomo? Una decisione assurda. L’errore c’è stato perché ha ammonito Nagatomo nel primo fallo che è stata una simulazione di Callejon, nel secondo giallo invece Yuto poteva stare più attento". E, poi, ancora, dopo il rosso a D'Ambrosio nel match con il Genoa: "Unica nota negativa l’ennesima espulsione? Preferisco non parlare degli arbitri stavolta, perché non voglio che dei ‘soloni’ poi comincino a scrivere cose stupide... Dico solo che mi dispiace che sia stato annullato il nostro secondo gol, che mi pare valido".