Commenta per primo

"Sono felice per quello che sta facendo nel suo primo periodo al Chievo Verona Acosty. Non voglio prendermi i meriti perché non l'ho scoperto io, anche se gli ho dato i primi inquadramenti comportamentali alla Reggiana, anni fa, pur con il ragazzo che si è sempre comportato bene, professionalmente e umanamente, però ci tengo a che si possa esprimere al meglio delle sue potenzialità, perchè è uno che merita. Ha qualità importantissime, credo che questo suo primo anno in serie A, se avrà continuità di impiego, possa farlo crescere mentalmente e tatticamente. Ho contribuito al suo passaggio alla Fiorentina e sono convinto che il club viola avendone detenuto parte del cartellino, saprà valorizzarlo quando tornerà a Firenze".

L'ex d.s. viola Tito Corsi ai microfoni di Calciomercato.com parla di due degli esterni offensivi migliori di questa prima parte di stagione, Maxwell Acosty e Juan Gulliermo Cuadrado. "Il colombiano va già considerato un top player perchè a mio avviso ha già fatto quel salto nella capacità di lettura delle situazioni tattiche, che solo i giocatori di un certo livello hanno – ha aggiunto Corsi – Unisce velocità, esplosività e visione di gioco, perchè è un generoso. Fa bene Montella a riprenderlo soprattutto per le amnesie difensive, ma la cosa che piu'deve far piacere i tifosi è che questo è un ragazzo che mi pare con la testa sul calcio. Comunque vada a finire, sarà un affare per la Fiorentina che insieme all'Udinese potrebbe o fare cassa con una sua cessione, o avere maggiore forza rispetto ai friulani e riscattare il cartellino del giocatore entro la risoluzione delle comproprietà l'anno prossimo".