48
Piedi buoni, visione di gioco e personalità. Il tutto davanti alla difesa: non è un caso se molti vedono in Sandro Tonali il potenziale erede di Andrea Pirlo, non è un caso se il centrocampista classe 2000 del Brescia è conteso dai migliori club italiani e non. Tonali continua ad attirare interessi dentro e fuori dai confini nazionali, un interesse che è destinato a scatenare una vera e propria asta nei prossimi mesi.

I DUE NO DI CELLINO - Strappare il giovane centrocampista alle Rondinelle già a gennaio, però, sembra una mission impossible: già in estate Cellino ha rifiutato due offerte, quella della Roma e quella della Sampdoria, rivelate a Calciomercato.com dall'agente del ragazzo Roberto La Florio, ora l'intenzione del patron del Brescia è quella di attendere per terminare la valorizzazione di Tonali. Effettivamente, il prezzo del suo cartellino continua a salire: dalle offerte rifiutate in estate da 10-12 milioni sono già stati superati i 20 milioni di euro, cifra che il Chelsea sarebbe pronto a mettere sul piatto per accontentare Sarri, già estimatore del regista ai tempi del Napoli.

PIANO INTER - Il tempo passa, i costi lievitano: per questo motivo le pretendenti provano a giocare d'anticipo e a trovare la formula giusta per battere la concorrenza, assicurarsi Tonali e al contempo non rischiare di inserirlo in contesti in cui non possa avere il giusto spazio. E' quello che sta provando a fare l'Inter, che sta già sviluppando un piano: l'idea sarebbe quella di acquistare il cartellino del centrocampista a gennaio in sinergia con la Sampdoria, lasciandolo in prestito al Brescia fino al termine della stagione e permettendogli di giocare continuità il 2019/20 con la maglia blucerchiata, dove avrebbe un primo approccio più 'soft' con la Serie A.

ROMA, MILAN E JUVE... - L'Inter ha fretta, anche perché se il Milan (squadra per cui tifa Tonali) si è concentrato su Paquetá e ha in questo momento altre priorità, la Roma è pronta a tornare alla carica: Monchi non ha smesso di seguire Tonali ed è intenzionato a riaprire un dialogo con il Brescia, alzando l'offerta da presentare a Cellino. Attenzione infine alla Juventus, nonostante l'abbondanza in mediana i bianconeri studiano la situazione a distanza pronti a inserirsi: l'idea sarebbe simile a quella dell'Inter, prelevare il giocatore e lasciarlo in prestito per una/due stagioni, come già fatto con Caldara e Spinazzola. Dall'Inter alla Roma, passando per Juventus e Milan: tutti pazzi per Tonali.

@Albri_Fede90