Un battello. Un topo al comando. Il piede sinistro che batte il tempo a terra, le mani che fanno girare velocemente il timone, un bel respiro profondo trasformato in tanti fischiettii. Era il 18 novembre del 1928. Un giorno come tanti, allora; un giorno storico, visto con i nostri occhi. Topolino faceva il suo ingresso nella storia, su uno “Steambot Willie” che ancora naviga sulle acque della leggenda. 


PAPERALDO - 90 anni. Sembrava 90enne appena nato, sembra un bambino ora. “Invecchiando miglioro”, direbbe Zlatan Ibrahimovic. E cosa c’entra con il calcio Topolino? C’entra, c’entra… Già, perché nella sua storia, a quel pallone che rotola Mickey Mouse qualche calcio lo ha dato: a volte giocando in prima persona sugli schermi, altre volte lasciando spazio a calciatori topolinazzati (o paperizzati) nelle vignette dei fumetti, altre volte facendosi scrivere storie dai giocatori stessi. Un esempio? “Paperino e il dribbling del tombino”, storia del ’99, tra le migliori di sempre, nata da un’idea di Ronaldo Il Fenomeno. Che, nel fumetto, diventa Paperaldo (ovviamente fuori classifica per manifesta superiorità). 

TOP 10! - La Classifica di CM di questa settimana è dedicata ai 10 calciatori comparsi su Topolino in questi anni. Da Donnarumma a Totti, da Cannavaro a Conte, tanti ne sono passati, tanti altri ne passeranno. Anche se, la vera perla calcistica dell'universo "comandato" da Topolino, è "Pippo Sport in Soccermania". C'è tutto: Zio Paperone, Paperino, Qui, Quo e Qua, la Banda Bassotti, Pippo splendido calciatore, una squadra che parte battuta e una grande favorita. E Topolino? No, lui non c'è. Sta meglio dietro le quinte, preferisce mandare in porta gli amici, moderno regista che detta i tempi. Come faceva con il piede sinistro, sullo "Steambot Willie", 90 anni fa. Buon compleanno Topolino, tanti auguri Mickey Mouse.