Commenta per primo
Raggiunta l’intesa tra la società e i calciatori del Torino per la rinuncia di una quota dell’ingaggio da parte dei giocatori della prima squadra, resasi necessaria a causa della crisi economica emersa in conseguenza alla pandemia da coronavirus. L'elemento più interessante presente nell’accordo raggiunto tra i calciatori granata e la società è che "l’intesa prevede la rinuncia a una quota dell’ingaggio inizialmente pattuito che è stata convertita in un premio legato al raggiungimento degli obiettivi sportivi concordati tra le parti", come si legge sulla nota diffusa ieri dal Torino, a metà giornata. In pratica, i calciatori avranno ugualmente la possibilità di incassare tutto lo stipendio originariamente previsto. "Il Torino desidera ringraziare tutti i professionisti che hanno condiviso e sottoscritto questa intesa, dimostrando anche in un frangente tanto delicato senso di responsabilità e unità di intenti", conclude la nota.