Commenta per primo

Il Torino non ha dimenticato Arijan Ademi, il talento croato che da un punto di vista tattico farebbe la felicità di Ventura: regista basso, tecnicamente dotato, garantirebbe la medesima quantità portata da Vives nella stagione appena conclusa con un'iniezione di qualità in più, e con un bagaglio di esperienza - anche internazionale - notevole in confronto all'età di appena 23 anni. I granata, dopo un paio di sondaggi, non hanno però portato l'affondo che sembrava alla loro portata, secondo quanto si legge oggi su Quotidiano Piemontese.

Perchè? La ragione è semplice (e un po' sconcertante, per gli osservatori): il Torino non disdegnerebbe continuare ad affidarsi a Giuseppe Vives. Il 34enne mediano baciato da una stagione di grazia si pensava sarebbe stato sostituito,o per lo meno affiancato, da un elemento più giovane e magari dotato di maggior palleggio. E' possibilissimo che la dirigenza si metta a lavorare in tal senso, ma - riporta QP - se proprio il club dovesse rinunciare a un obiettivo, rinuncerebbe al sostituto di Vives. Elemento sul quale, a prescindere da ogni considerazione, c'è la massima fiducia.