7
Antonio Barreca è sul punto di lasciare l'Italia. Ieri accelerata sensibile lungo l’asse Torino-Monaco: dopo il lavoro degli intermediari, primo contatto diretto tra le società. Trattativa entrata di colpo nel vivo e l’addio viene segnalato molto vicino: Mazzarri è stato informato che non lo avrà in ritiro, restano da sistemare gli ultimi parametri col Monaco: Barreca è valutato 10-12 milioni, andrà via a titolo definitivo senza l’inserimento di contropartite (proposto il centrocampista Meité che non ha riscosso gradimento). Impostata la trattativa per la cessione, il resto si vedrà: si può chiudere a breve.

Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, Vittorio Parigini è a un passo dall’Udinese. Rientrato dal prestito al Benevento, l’incontro decisivo ci sarà entro 48 ore: si va verso una cessione definitiva. Agli sgoccioli anche Valdifiori: ultimissime pratiche da sistemare prima di chiudere il rapporto col Toro, poi passerà alla Spal definitivo. Dove può arrivare anche il portiere (con la formula del prestito) Vanja Milinkovic-Savic. Boyé invece parte per il ritiro (piace al Parma): in corsa si valuterà il suo destino.
Sta per scatenarsi un’asta sul centravanti croato, Butic (classe 98, 30 gol in Primavera), che ha cambiato procuratore affidandosi a Fali Ramadani su consiglio di Ivan Perisic. È richiesto da Cittadella e Brescia in B, Arezzo, Pistoiese e Alessandria in C, piace al Getafe: si sceglierà con calma, intanto parte per Bormio, poi sarà girato in prestito. 

Il responsabile del vivaio Bava ha blindato il regista della Primavera D’Alena (98): ieri ha firmato il rinnovo fino al 2021, andrà un anno in prestito al Renate (C). Favre (esterno 00) al Modena. Riscattati Odjoubie Kone (punta 01) e Munari (regista 00) dal Bassano, faranno parte della Primavera. Bel colpetto in prospettiva: prelevato dalla Fossanese (Eccellenza) la mezzala Sammartino (2000) da 2 anni titolare, il miglior talento esploso tra i dilettanti in Piemonte. Soffiato all’Atalanta.