13
Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino, parla ai microfoni di Premium Sport dopo il match perso con la Roma: "Tutto in ordine oggi con l'arbitro. La partita è stata equilibrata e decisa da un episodio, siamo stati attenti con personalità e non abbiamo concesso niente alla Roma che è una macchina da gol. Credo che ce la siamo giocata alla pari. A nessuno piace perdere ma c'è da guardare la prestazione. Loro in nove giornate non credo abbiano creato così poco come contro di noi. Meno male che si gioca mercoledì per cancellare la sconfitta, andiamo a Firenze a giocare con spirito e atteggiamento giusti. Sicuramente la classifica poteva essere migliore e alcune cose sono state sbagliate dagli arbitri, abbiamo quattro punti in meno dal campo che dovremo recuperare da altre parti. Oggi era un'occasione: i ragazzi hanno fatto la prestazione, decisa da una punizione di Kolarov. Se giochiamo con questo spirito di squadra potremo toglierci soddisfazioni. Punizioni come le mie? Le mie andavano più vicino all'incrocio. Non sono soddisfatto di Niang, come lui del resto. Sono due anni che non gioca con continuità, bisogna dargli tempo. Conosco le sue qualità. Anche quando è arrivato Iago Falque è stato così, lui sa di essere il primo a dover dare di più".