Da VivoPerLei
Giulia Lupacchiotta scrive:


Prima che diciate: "Ma no, che fesserie! È troppo vecchio, spazio ai giovani", cose così, fermatevi un attimo. E pensate non solo ai "Contro", ma anche ai "Pro": 
Totti potrebbe rappresentare un vantaggio per l'Italia di Conte? La risposta, piaccia o non piaccia, è: Sì. Per cinque motivi:

1) Ha una media gol sensazionale: in questa stagione segna 1 gol ogni 65 minuti.
Gli altri attaccanti azzurri, al confronto, impallidiscono:

Eder? 1 gol ogni 175 minuti
El Shaarawy? 1 gol ogni 149 minuti
Pellè? 1 gol ogni 210 minuti
Immobile? 1 gol ogni 189 minuti
Zaza? 1 gol ogni 112 minuti
Belotti? 1 gol ogni 201 minuti
Berardi? 1 gol ogni 299 minuti

2) Non deve giocare titolare. Quindi, la scusa del "A 40 anni non può reggere una partita intera" non attacca. Il suo, sarebbe un ruolo "alla Altafini": il killer che entra negli ultimi minuti. Se volete, una sorta di ultima spiaggia se le cose si mettono male. D'altronde, stiamo parlando di sole 7 partite, se tutto va bene. E la classe e l'estro di Totti non si discutono. Con gli avversari stanchi può illuminare il match. Come infatti sta facendo con la Roma.

3) Con lui in campo, Conte avrebbe il vantaggio di...CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE E PER COMMENTARE
 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

APRI ORA IL TUO BLOG IN VIVO PER LEI, GLI INTERVENTI PIU' INTERESSANTI SARANNO DISCUSSI DALLA REDAZIONE E SARANNO PUBBLICATI SULLA HOMEPAGE DI CALCIOMERCATO.COM