10
L’estate sta finendo ma il 2019 ha ancora molto da dare agli appassionati di calcio e musica. I recenti sorteggi di Champions League hanno regalato un autunno ricco di big match che, mese dopo mese, faranno il paio con una serie di importanti concerti internazionali che compongono un cartellone da Coppa dei Campioni del rock.

Si comincia a settembre quando, negli stessi giorni in cui sul campo sarà possibile ammirare un classico europeo tra PSG e Real Madrid e le due “sfide re-make” più importanti per Napoli e Juventus (rispettivamente contro Liverpool e Atletico Madrid), in Italia arriverà il tour europeo di una delle rock band da vedere dal vivo oggi: i Wilco. Se in studio sono fermi al loro decimo album, Schmilco del 2016, Jeff Tweedy e soci sono in giro da tre anni per portare nel mondo il loro mix di rock, country e folk. Oltre ai Wilco, a settembre arrivano in Italia anche gli Evanescence (il 2 a Verona), gli Eels (il 2 a Milano), Alice Cooper (il 10 a Torino), il leader dei Kasabian Sergio Pizzorno con il suo fresco progetto solista The S.L.P. (il 12 a Milano), i Dandy Warhols (il 16 a Milano e il 17 a Bologna).

A ottobre, mentre l’Inter di Conte farà visita al Barcellona stellare (con o senza Neymar) e l’Atalanta è attesa dalla sfida più suggestiva della sua storia a Manchester contro il City, sarà Sting la vera stella del rock ad atterrare in Italia, precisamente a Milano (Forum di Assago il 29) dopo le due splendide recenti date estive a Lucca e Padova). L’englishman in New York sta portando in giro un tour di lancio per la sua raccolta My Songs, per questo il concerto sarà un vero bagno di ricordi e in scaletta non mancheranno i suoi più grandi successi da solista e del repertorio Police (Fields of Gold, Every Breath You Take, Roxanne, Message in a bottle solo per fare degli esempi). Sting a parte, a ottobre suoneranno sui nostri palchi anche l’ex The Libertines, Peter Doherty (12 a Roma), James Morrison (il 17 a Milano), Tom Walker (il 15 a Torino), i Cake (21 a Milano e 22 a Bologna) e il cantautore scozzese Lewis Capaldi (30 a Milano).

Novembre inizierà con il festival di maggior respiro europeo tra quelli organizzati in Italia: il Club to Club di Torino, che quest’anno avrà in uno dei migliori musicisti e produttori di musica elettronica britannica, James Blake, l’headliner di punta (il primo giorno del mese). A Torino in quei giorni la Juventus potrebbe già cercare la qualificazione agli ottavi in Russia contro il Lokomotiv Mosca del nuovo acquisto Joao Mario. Novembre sarà il mese più ghiotto, in Champions perché si entra nel vivo con le gare di ritorno, nella musica perché la lista di live è veramente importante. Suoneranno infatti i Lumineers (4 a milano), gli Elbow (il 7, sempre a Milano), Glen Hansard (il 12 a Roma e il 13 a Bologna), i Chemical Brothers (il 16 a Milano e il 17 a Livorno), i giovani ma già grandi Greta Van Fleet (il 24 a Milano), Patti Smith (con sei date in giro per tutta Italia)e Mark Lanegan (il 27 a Milano).

Dicembre sarà mese di verdetti, con l’ultima giornata dei gironi che vedrà spiccare Inter-Barcellona a Milano il 10, giusto cinque giorni prima dell’arrivo nel capoluogo lombardo di uno dei rocker con l’animo più calciofilo: Bryan Adams. L’iconico artista canadese tifoso del Chelsea (che il 10 chiuderà il proprio girone in casa contro il Lille) presenterà anche in Italia (il 14 a Bologna e il 15 a Milano) il suo nuovo album Shine a Light, che contiene anche un singolo scritto a quattro mani con Ed Sheeran