56
Non è proprio un periodo di calma piatta per la Lega Serie A. Dopo le polemiche e le decisioni del TAR sulla questione indice di liquidità, è arrivata oggi da parte dell'amministratore delegato Luigi De Siervo una lettera dai toni accesi indirizzata a Pietro Berardi, CEO della Roma, evidentemente colpevole di aver portato avanti trattative parallele in privato per i diritti tv. Ecco il testo: 

"Egregio Dott. Berardi, 

Faccio seguito a quanto da Lei comunicato "candidamente" in Assemblea, per chiederLe formalmente quando, in base a quale titolo e in forza a quale mandato la AS Roma ha "negoziato" la licenza in oggetto (una proposta BeIN per Area MENA presentata in assemblea l'altro ieri, ndr).

Colgo l'occasione per stigmatizzare il fatto che trattative parallele a quelle degli organi statutari, da chicchessia condotte, o comunque, direttamente e/o indirettamente, conosciute e/o sostenute, oltre che lesive delle prerogative dei soggetti competenti, sono dannose: 

1 - per l'interesse collettivo delle Associate alla Lega;
2 - per la credibilità stessa dei processi instaurati da Lega verso l'esterno;
3 - per la struttura stessa di Lega che vede così violato il proprio statuto nonché delegittimato il proprio organigramma e le proprie regole di funzionamento"