197
Prima la strigliata al proprio giocatore, poi le coccole: José Mourinho a protezione di Nicolò Zaniolo. L'edizione odierna de Il Corriere dello Sport racconta quanto accaduto due giorni fa durante l'amichevole a Trieste tra Triestina a Roma, protagonista il trequartista giallorosso, che ha reagito alla ruvida marcatura dell'uruguaiano Walter Lopez. E ha portato, a sua volta, a un doppio intervento dello Special One.

IL FATTO - Il problema nasce alla fine del primo tempo: Lopez commette un fallo al limite dell'area e Zaniolo, oggetto fin dai primi minuti di attenzioni eccessive e che già si era beccato in precedenza con il terzino della Triestina, reagisce in modo rabbioso. Mourinho non ha gradito la reazione e ha rimproverato il ragazzo, spiegandogli che è sempre sbagliato accettare le provocazioni, ma gli ha anche assicurato di essere pronto a gestire in prima persona la situazione. E così ha fatto: come riferisce il Corsport, in privato il tecnico portoghese "ha affrontato a brutto muso gli avversari, chiedendo rispetto per un ragazzo che tanto ha sofferto a causa degli infortuni e rappresenta un patrimonio del calcio italiano. Zaniolo, che era presente al chiarimento, ha gradito l'intervento del suo caposquadra, sempre più un punto di riferimento per lo spogliatoio della Roma".