62
"Gli infortuni sono stati troppi, ci sono delle giustificazioni, in alcuni casi qualcosa ci è sfuggito e non dovrà ricapitare. Anche lo storico di un giocatore è importante, ci stiamo lavorando perché non siamo soddisfatti di questi numeri. Dobbiamo lavorare meglio e sperare che la situazione possa migliorare". La dichiarazione in questione è di Stefano Pioli, allenatore del Milan. Non di oggi, ma di sei mesi fa, alla vigilia della sfida di campionato contro la Fiorentina, poi vinta 3-2. La situazione non è cambiata, la scorsa stagione come questa, il Milan si trova di nuovo costretto a fare la conta, per colpa degli infortuni. Che inevitabilmente condizionano le scelte e riducono la possibilità di turnover.

OUT - Un bel problema per il Milan, soprattutto in questo tour de force, tra campionato e Champions League. In vista della sfida contro il Venezia, mercoledì alle 20.45, mancheranno sicuramente Krunic, Calabria, Bakayoko, Ibrahimovic, Messias, ai quali potrebbe aggiungersi Kjaer, per il quale non verranno presi rischi, nonostante gli esami siamo stati confortanti (nessuna lesione muscolare). Per Giroud, che ha saltato la sfida con la Juventus per un problema alla schiena, dipenderà tutto dalla seduta di domani. Oggi ha ripreso a correre, è presto per capire se ci sarà contro gli uomini di Zanetti. Di certo lo staff medico dovrà lavorarci e capirne di più: troppi infortuni muscolari non possono essere un caso. Quegli infortuni che rischiano di condizionare la stagione del Milan.