Commenta per primo
Il mercato bianconero in effetti appare ancora misterioso ad oggi: un susseguirsi di voci e poche certezze per ora. Chiaro che cominciando in anticipo rispetto ad altri anni, causa Mondiali, molte chiacchiere sono da prendere come tali.


CERTEZZE - per ora sono davvero poche: gli arrivi di Muriel e Ighalo per l’attacco, Abdi per la mediana, Benatia e Mensah per la difesa, più il giovane Parra.
A questi si devo aggiungere i ritorni di Candreva, Pinzi, Morosini e probabilmente Mazzarani. Il primo dovrebbe rimanere in bianconero, andando a prendere il posto lasciato libero da D’Agostino, per l’ex capitano è probabile che Guidolin decida dopo il mercato. Per gli ultimi due tutto da valutare il futuro.
Tra le certezze per ora mettiamo Isla. Da Roma tante voci messe in giro dal procuratore del giocatore a quanto pare, ma la società bianconera non sembra assolutamente interessata ad una sua eventuale cessione.
INCERTEZZE - Sono tante: a partire dalle uscite. Prima o ultima se la guardiamo in ordine temporale, è quella di Andrea Coda, per il quale il Bari - secondo il comunicato diffuso attraverso il suo sito ufficiale - ha concluso l’affare con l’Udinese, dalla quale ha prelevato anche Romero, oltre che aver confermato Masiello e Barreto.
Il difensore toscano però non ci sta e al nostro giornale dichiara: “Non so nulla dell'ipotesi Bari. O meglio: il mio procuratore mi ha detto di essere stato contattato dalla società pugliese e di aver dichiarato loro il suo scetticismo. Io non ho sentito nessuno del Bari ma nemmeno nessuno dell'Udinese. Sono un giocatore dell'Udinese e a Udine voglio rimanere. Qua sto bene, ho anche preso casa. Non è mia intenzione muovermi da Udine. Se la società mi dicesse che siamo in tanti e penserebbe ad un mio sacrificio, se ne dovrebbe parlare. Ma questo non è accaduto. E per quanto mi riguarda, la volontà è quella di vestire ancora la maglia bianconera friulana".

 
Il punto sembra essere il surplus di centrali in difesa, specie se si gioca con la linea a tre: chiaro che per evitare troppa concorrenza si cerchi di piazzare qualcuno. Evidentemente le richieste per Zapata non sono poi così convincenti se si è scelto di lasciare libero Coda. Il quale a questo punto chiederà ovviamente chiarezza. In ogni caso il suo futuro, se proprio non dovesse essere a Udine, potrebbe essere a Parma o Bologna che pure lo seguono.
le stesse che seguono Lodi, per il quale l’Udinese non intende esercitare l’opzione di riscatto dal prestito. Un mistero anche questo visto che l’ex empolese ha dalla sua discreti numeri.

Tra i misteri del mercato che aleggiano in questo periodo quello di Jimenez: la Ternana se l’è assicurato con le buste per circa 3 milioni. Ha un ingaggio di 180 mila euro. Qualcuno in Umbria sostiene che dietro c’è proprio l’Udinese. Sarà vero o sarà l’ennesima bufala?
Incerto ad oggi anche il futuro di Handanovic e Inler: entrambi hanno avuto richieste ma il prezzo evidentemente è considerato ancora troppo alto. Per ora sono dell’Udinese. C’è tempo per trattare ancora da qui a fine agosto.
Intanto sulle fasce si è cercato dal Bari l’esterno Rivas ma sembra che ci siano problemi per ora.
Per ora le fasce sembrano essere i punti da ritoccare: De Ceglie potrebbe rientrare in un ipotetico scambio per Motta con la Juve, ma sull’ex romanista appena rientrato a Udine c’è anche l’At. Madrid.
Sulla destra D’Ambrosio è tramontato: il Toro punterà su di lui per il prossimo anno per risalire in A.
In avanti  circolano da tempo parecchi nomi: con Floro dichiarato incedibile dal Ds Larini ci chiediamo chi tra Denis, Bianchi, Ardemagni potrebbe fare al caso. Il costo e gli ingaggi non sono un ostacolo da poco.
SORPRESE - Il mercato si chiuderà a fine agosto: fino ad allora ne sentiremo e leggeremo molte. Per ora i tifosi bianconeri annusano, fiutano, non capendo ancora come la società si stia muovendo davvero. Le carte sembrano coperte, le strategie non chiarissime. Pozzo E Guidolin si sentono spesso. E’ prematuro quindi dare giudizi. L’importante è che le sorprese siano positive e non brutte. Sanchez ad esempio sta facendo un gran Mondiale: il prezzo è fissato a 30