6
Oggi, sabato 23 aprile 2016, nel corso del programma “Serie A Live” in onda su Premium Sport, l’allenatore dell’Udinese, Luigi De Canio ha dichiarato: “C’è qualche rimpianto per l’occasione finale: avremmo pareggiato una partita condotta bene al cospetto di una grande squadra. Abbiamo giocato con personalità, dimostrando il miglioramento netto e chiaro di questo ultimo periodo. Una crescita che ci proietta verso un finale di stagione positivo. Il risultato non mi soddisfa ma la prestazione si. L’Udinese deve avere nel suo dna la voglia di stupire e di migliorare sempre, questi calciatori devono avere questi stimoli: io glielo chiedo e anche stasera hanno dimostrato di volermi seguire. Le possibilità di una mia permanenza a Udine? È un problema che non mi sono posto: io cerco di fare bene quotidianamente, con la passione che ho, se poi ci saranno le condizioni per rimanere si deciderà dopo. Non credo che una partita o due, nel bene e nel male, possano decidere il destino di un professionista. A fine campionato la società troverà sicuramente il momento per fare una riflessione ponderata sul mio operato. Bruno Fernandes e Widmer pronti per una grande come l’Inter? Penso proprio di sì".