Commenta per primo

Granada in Liga: la notizia del giorno, probabilmente, è questa. La seconda squadra di Pozzo ha centrato l’obiettivo con una doppia promozione, come tutti auspicavano in Andalusia. 
Ora si pone il problema di mantenere due squadre nelle rispettive prime divisioni: ad esempio Pasquale, Brkic, Cuadrado, Badu potrebbero essere i primi rinforzi forniti gentilmente dall’Udinese. Cessioni è la parola più pronunciata in questo avio di mercato. D’accordo che prima si vende poi i compra ma quest’anno c’è una Champions di mezzo e Sanchez potrebbe andare al Barcellona molto presto. Forse già la prossima settimana.
L’accordo col giocatore e il club campione d’Europa c’è da tempo. Manca l’accordo con l’Udinese che per ora ritiene più vantaggiosa l’offerta del City che non entusiasma Sanchez.


Due cose sono certe. Far contente due tifoserie nella massima erie è complicato. Sanchez trattenuto contro voglia (il treno per Barcellona è rarissimo) potrebbe portare a problemi nello spogliatoio soprattutto per gli ingaggi.
Ala fine dal Barcellona proviene una soluzione: 35 milioni da pagare a rate più un giovane della Cantera da scegliere dall’Udinese. Questo dovrebbe sbloccare tutto.
In Spagna potrebbe andare anche Zapata, che a differenza di Sanchez, preferirebbe la Premier alla LIga. Ma oltre a qualche interessamento di Arsenal e soprattutto Liverpool non  ha altro per le mani. La sua partenza è logica visto il contratto che scade nel 2013, e le parole del giocatore “vado al Liverpool” fanno pensare che voglia puntare i piedi.

Dalla Spagna a Udine invece potrebbero rientrare oltre a Muriel (a Udine da un  pezzo) Gejio e Dani Benitez, le stelle del Granada.
Al granada poi è possibile che vadano Beleck e Vydra.
Questo per quanto riguarda il mercato. Però non essendoci due senza tre ecco la novità: il Cadice potrebbe diventare la seconda succursale che servirebbe sia al Granada che all’Udinese. I confini allargano insomma.
Poi c’è Barreto. La Fiorentina lo vuole, senza Mihajilovic lui andrebbe volentieri e potrebbe essere la chiave di volta per sbloccare l’affare ‘Agostino. Però a Barreto non dispiacerebbe la Spgana., questa volta non a Granada ma al Villareal che sa che perderà Rossi.
Infine spostiamo ci nella capitale, Madrid: il Real oramai sembra essersi disinteressato a Sanchez e le eventuali mosse sono solo di disturbo verso gli ‘odiati’ cugini catalani.

Fin qui la Spagna.
Viaggiando in Europa si trova Inler: ribadiamo quanto già detto. Gli affari nel calcio si fanno in mezza giornata. Le telenovela finiscono sempre col calciatore che rimane nella sua squadra. Pozzo ha detto “meglio, lo accoglieremo a braccia aperte”, ed è vero. Tutti pendono dalle sue labbra. Si al Napoli? Fonti vicine al giocatore dicono no per vari motivi che come abbiamo spiegato ieri, vanno dalla qualità della vita al progetto. La Juve farebbe al caso, ma non riesce ad arrivare alla richiesta di 18 milioni dettati da Pozzo.

A proposito di Juve. Pepe, anche se di passaggio, potrebbe ritornare a Udine visto che la Vecchia Signora vuole cambiare molto sulla destra. Facciamo una insinuazione e null’altro: e se alla fine, trattenendo Sanchez, non venisse messo sul mercato Isla che sia lo Spartak, sia il Rubi in russia lo pagherebbero 18 milioni? E’ fantamercato però in uno scenario pazzo come quello di quest’anno tutto è possibile.
Comunque ribadiamo: molto si deciderà dopo il 24 giugno giorno delle comproprietà. E molto altro nell’ultima settimana di agosto.
Infin e ribadiamo chi arriva: Fabbrini, Muriel, Mazzarani, Brkic,
E Piatti? arriva solo se va via Sanchez.