Commenta per primo

 

Antonio Floro Flores, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, si difende dopo le polemiche delle ultime settimane: "Sono stato dipinto come un ribelle, ma non lo sono. Io ho solo chiesto di giocare, non di andare via. Vorrei solo giocare di più perché amo questa maglia e sono convinto di essere utile alla causa".

Ieri è però arrivato a Udine Paolo Palermo il procuratore di Floro. La società dice di non avere appuntamenti, ma il ds Larini è più possibilista