Commenta per primo
Andrea Stramaccioni, allenatore dell'Udinese, parla ai microfoni della Rai dopo la sconfitta sul campo del Napoli: "Nel primo tempo si è vista un'ottima Udinese che ha giocato un calcio propositivo. Abbiamo preso i due gol su due giocate, due episodi. Abbiamo avuto la palla del pari con Widmer e nel secondo tempo si è ripreso sulla falsa riga del primo. Siamo sfortunati con gli episodi e l'autogol di Thereau è il 'coronamento' di quello che dicevo. Io arrabbiato nell'intervallo? Son cose nostre, siamo una squadra giovane. Nessuno ci chiede di fare a punti a Napoli, ma voglio che molliamo quando l'arbitro fischia tre volte. Io son fatto così, abbiamo fatto tanti progressi e non dobbiamo adagiarci anche se abbiamo 28 punti".

Poi, ai microfoni di Premium: "Le nostre proteste sul secondo gol? No, c'era stato un contrasto fra Inler o forse Gargano e Bruno Fernades, ma sono cose normali, non era relativa al gol, niente di così eclatante. Magari il primo gol in cui Mertens ha toccato forse con la mano. I gol comunque sono regolari, non c'è nulla da recriminare. Certo, con Di Bello siamo un po' sfortunati, allora scherzando gli ho detto che coi falli di mano siamo un po' sfortunati con lui".

Infine, su Allan: "Sono contento che tanti singoli siano cresciuti, lui credo che da interno possa dare qualcosina in più in fase offensiva, fermo restando che può giocare in tutti i ruoli. Se continua su questi livelli merita una grande opportunità".