Commenta per primo
La squadra di Stramaccioni è pronta ad affrontare l'Empoli per l'esordio del campionato 2014/2015. Il tecnico nella conferenza stampa pre-partita ha confermato i dubbi della vigilia: in porta non partirà Simone Scuffet, ma Karnezis. Il mister pur non chiarendo tutti i dubbi, ha giustificato la scelta in un particolare percorso di crescita che lo staff sta portando avanti, in accordo anche con il ct della nazionale italiana, per portare Simone in un paio d'anni a difendere i pali della nazionale maggiore.

La scelta di rilegare Scuffet, portiere rivelazione della scorsa stagione, in panchina è inutile dire che non sta trovando molto riscontro tra i tifosi friulani, ma sarà solo il tempo a dirci se la società avrà visto bene anche stavolta.
Nella conferenza stampa, sono stati affrontati ulteriori punti d'interesse, per capire le idee tattiche con cui l'Udinese intende affrontare l'Empoli; la certezza arriva dalla linea difensiva che non verrà toccata. A centrocampo, come ha lasciato intendere il Mister, c'è più spazio per le modifiche tattiche e degli interpreti. Il nodo principale da sciogliere riguarda il trequartista: Bruno Fernandes è in vantaggio, grazie alla migliore condizione fisica, sul nuovo arrivato Konè, che dovrebbe tornare al top dopo la sosta per le nazionali.

Infine spazio alle fantasie per l'attacco bianconero: Di Natale non si era mai visto partire così forte e ispirato, quindi fin che va così è impossibile togliergli la maglia da titolare. Per il ruolo di spalla, invece, se la giocheranno fino all'ultimo minuto Muriel e Thereau, con il francese leggermente in vantaggio per la buona prova offerta contro la Ternana. Ma non è ancora stata detta l'ultima parola, il colombiano scalpita..