Commenta per primo
Dopo la conferma di Tudor sulla panchina friulana ed il riscatto di De Maio dal Bologna, l’Udinese si sta muovendo sul mercato per colmare le lacune lasciate dai giocatori riaccasati dopo i rispettivi prestiti: Wilmot e Zeegelaar sono tornati in Inghilterra, seguiti con grande probabilità da Okaka (difficile possa rimanere viste le ottime prestazioni della seconda parte di campionato), mentre D’Alessandro, dopo l’anno a Udine, rientrerà all’Atalanta per poi essere girato alla Spal come pedina di scambio (alla Dea interessa arrivare a Lazzari).

Anche Sandro non continuerà la sua esperienza in bianconero: il centrocampista, infatti, partecipe considerevole della salvezza friulana, tornerà al Genoa in seguito all’esperienza semestrale con le Zebrette.

Inoltre, continuano le richieste per Stryger Larsen, De Paul e Lasagna, ma la dirigenza vuole assicurarsi di trovare prima dei sostituti adatti per poterli rimpiazzare: in difesa sembra vicino l’accordo per Becão, 23enne brasiliano di proprietà del Bahia, ma in prestito al CSKA Mosca nel corso della scorsa stagione, con cui ha collezionato ben 28 presenze in campionato e disputato tutti e 6 gli incontri di Champions League nella fase a gironi.

A centrocampo è Mato Jajalo il primo acquisto bianconero: il bosniaco, svincolatosi dal Palermo, domani sosterrà le visite mediche a Udine e sarà il nuovo regista della squadra di Tudor.

Sempre per la mediana piace Krunic, appena retrocesso con l’Empoli, mentre si pensa a Ciano per il reparto avanzato; sembra allontanarsi invece Lazovic, attualmente in forza al Grifone, ma attratto dalle sirene turche del Besiktas.

Insomma, il mercato incomincerà ufficialmente il primo luglio, ma l’Udinese sta cercando di anticipare alcuni movimenti per evitare di essere beffata e sorpresa: oltre ai giocatori sopraelencati che rientreranno nelle rispettive società dopo i prestiti, verranno quasi sicuramente ufficializzate altre 2 o 3 cessioni importanti. Per questo motivo sarà fondamentale agire anche sul fronte delle entrate, per offrire a Tudor e staff delle soluzioni importanti in vista della prossima stagione.