1
Da quando la società bianconera ha ufficializzato il ritorno di Pierpaolo Marino, nuovo dirigente sportivo dell’Udinese, dal mercato non sono arrivate grosse novità: D’Alessandro non è stato riscattato (come già si vociferava da giorni) ed ora il centrocampo è il reparto che più necessita di un ritocco.

In uscita Fofana piace all’Atalanta (l’Udinese in cambio ha chiesto Barrow), mentre Stryger Larsen vede il suo futuro sempre più lontano da Udine viste le numerose offerte; anche Behrami e Sandro potrebbero seguire il destino del laterale danese. Il primo, colpito da numerosi infortuni nel corso della stagione passata, sembra intenzionato a terminare la carriera nella sua Svizzera; Sandro, invece, di proprietà del Genoa, potrebbe entrare nella trattativa che vede protagonisti anche Pezzella e Romulo. La Lazio, infatti, non ha riscattato l’esterno italo-brasiliano e la società friulana ha subito avviato i primi contatti con il giocatore, mentre il laterale ex Palermo rientrerà a Udine; pure Hallfredsson potrebbe salutare il Friuli dopo il suo breve ritorno, anche se l’ultima parola spetta a Tudor, che vuole valutarlo in ritiro.

Contrariamente, sembrano bloccate le operazioni in entrata: l’unica trattativa riguarda Toköz, con i bianconeri che, stando a quanto è stato riportato in Turchia, avrebbero offerto 12 milioni al Besiktas, ma il club di Istanbul non ha ancora valutato la proposta bianconera.

Per quanto riguarda il reparto offensivo, vista anche la ormai quasi certa mancata conferma di Okaka, uomo voluto fortemente da Pradè, ci sono poche mosse in uscita; Lasagna, a meno di offerte irrinunciabili, dovrebbe vestire bianconero anche nel corso della prossima stagione, alla pari di Pussetto e Teodorczyk.

Continua a piacere Stepinski, ma non è ancora stata presentata alcun’offerta al Chievo; in difesa interessa Gravillon, classe ’98 di proprietà dell’Inter, ma la concorrenza è elevata e l’Udinese non farà follie per il giocatore originario del Guadalupe.