Calciomercato.com

Ceferin cita il Signore degli Anelli: 'Non sono Gollum, non voglio l'Unico Anello'

Ceferin cita il Signore degli Anelli: 'Non sono Gollum, non voglio l'Unico Anello'

  • Redazione CM
  • 7
Superlega ma non solo, il presidente della UEFA Aleksander Ceferin ha parlato a tutto campo in conferenza stampa in occasione del Congresso svoltosi oggi a Parigi, per celebrare i 70 anni di storia della massima istituzione calcistica europea. Tra difese del proprio lavoro e attacchi al progetto di A22 Sports, il numero uno della UEFA si è lanciato anche in un riferimento al Signore degli Anelli, celebre opera letteraria di J. R. R. Tolkien portata sul grande schermo da Peter Jackson.

SUPERLEGA: LA 'ZOMBIE LEAGUE' - "Qualcuno cerca di calpestare 70 anni di storia e di cambiare la storia del calcio. Cercano di spacciarsi per salvatori quando sono becchini. Cercano di cambiare il modello del calcio europeo nonostante il suo successo. Fanno le vittime quando sono predatori, confondono il monopolio con l'unità. Stiamo attraversando momenti difficili, lo sappiamo, ma l'unità è l'unica cosa che ci proteggerà. Oggi nel mondo tutto è in vendita ma non è la nostra visione delle cose, non è questa la nostra visione dell'Europa né quella che vogliamo trasmettere ai nostri figli. Vogliono separarci in nome del mercato e per aumentare sempre più il loro reddito. Noi resistiamo perché sappiamo per cosa lottiamo: i club sono liberi di iscriversi a nuove competizioni, nessuno ha minacciato di sanzionarli se aderiranno a quella che i tifosi inglesi chiamano Zombie League".

NON SONO GOLLUM  "Il bene comune deve prevalere sugli interessi personali. Questo è sempre stato il mio mantra e rimarrà tale. Sarà una debolezza ma non cambierò. Credo nelle persone. A volte mi hanno detto che sono come un personaggio de Il Signore degli Anelli (Gollum, ndr) ma non lo sono. Non mi interessa l'Unico Anello".

CONGRESSO UEFA: CEFERIN RISCHIA UNA CAUSA DA 3 MILIARDI, MA SI DIFENDE

EURO 2024 - "L'Europeo di quest'anno sarà una festa. Una manifestazione gioiosa che darà nuovo slancio al continente. Sarà un Europeo verde e sostenibile, senza eccessi e con un impatto minimo per i tedeschi. Un Euro fantastico che resterà indimenticabile. L'Europeo è più di un gioco. Il calcio è più di un gioco".

LOTTA AL RAZZISMO - Il calcio europeo a volte ha attraversato momenti bui. La violenza e ogni tipo di discriminazione sono una realtà nel calcio. Il calcio dovrebbe essere al servizio dell'unità, dell'inclusione e dell'amicizia. Porto tutto il mio sostegno ai giocatori che sono vittime di insulti. Gli autori di queste discriminazioni sono semplicemente dei codardi. Dobbiamo liberare il calcio da questi codardi".

Commenti

(7)

Scrivi il tuo commento

Davis81
Davis81

Presidente continui a tenere a bada la società della cortinassa e tutti i suoi seguaci patteggesi...

Altre notizie