19
Frank De Boer non è più il ct dell'Olanda: ufficiale la separazione, il tecnico lascia subito di comune accordo con la Federazione che, non avendo gli Oranje raggiunto i quarti di finale di Euro 2020, non avrebbe comunque rinnovato il suo contratto.

IL COMUNICATO - Dopo le consultazioni a Zeist tra Nico-Jan Hoogma, Eric Gudde, Frank de Boer e il suo agente Guido Albers questo pomeriggio, è stato deciso che entrambe le parti si separeranno con effetto immediato. Frank de Boer ha annunciato che non vuole continuare, il che è anche in linea con il contratto in essere tra le due parti, che richiedeva un piazzamento nei quarti di finale. Tale contratto non sarà rinnovato.

DE BOER - "In attesa della valutazione, ho deciso di non continuare come allenatore della Nazionale. L'obiettivo non è stato raggiunto, questo è chiaro. Quando mi è stato proposto di diventare allenatore della Nazionale nel 2020, ho pensato che fosse un onore e una sfida, ma ero anche consapevole della pressione che sarebbe venuta su di me dal momento in cui sono stato nominato, quella pressione sta solo aumentando ora e questa non è una situazione salutare per me, né per la squadra in vista di partite importanti per il calcio olandese in cammino verso la qualificazione ai Mondiali. Voglio ringraziare tutti, ovviamente i tifosi e i giocatori. I miei complimenti anche alla dirigenza che ha creato un vero clima sportivo qui".​