267
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. Il commento di oggi è sulla Juventus e sulla possibile cessione di Paulo Dybala.

Ascolta "Che errore vendere Dybala! Anche Ronaldo non avrebbe più senso" su Spreaker.

Vendere Dybala sarebbe un grande errore. Toglierebbe senso anche all’acquisto di Ronaldo. Sarebbe un passo indietro in molte di quelle politiche industriali e commerciali che ci sono state insegnate dalla Juve negli ultimi anni. Non c’è nessun progresso né tecnico né popolare nell’avere Ronaldo e vendere Dybala a 27 anni, cioè nell’età migliore di un calciatore, alla fine del suo miglior campionato. C’è però un’aria strana nella Juve, più afosa dello scorso anno quando proprio in questi giorni si facevano gli stessi pensieri.

Pjanic e Matuidi se ne sono già andati, Higuain, Bernardeschi, Douglas Costa, forse Ramsey, forse Rabiot, certamente altri stanno cercando squadre che si accollino i loro ingaggi pesanti. E’ come se la Juve fosse stanca di pagare e di combattere e cercasse una sintesi molto difficile nel calcio. Però Dybala conviene sempre tenerlo. E magari valorizzarlo davvero. Mbappé, Neymar e Icardi sanno giocare insieme, perché Dybala e Ronaldo no? I grandi giocatori si cercano tra loro, non si respingono. Se li sai gestire.