206
Cassano dice che l’Italia non ha campioni e per questo non vincerà gli Europei. Credo sia vero in sostanza, ma un torneo breve, tra nazioni simili che si scambiano continuamente i giocatori, si possa vincere anche in altri modi. Né vedo giocatori straordinari dalle altre parti. Vedo cumuli di ottimi giocatori in squadre come l’Inghilterra, la Francia, il Belgio, la stessa Italia, ma pochissimi giocatori capaci di grandi differenze. Però Cassano fa riflettere. Se penso all’Italia di Lippi ritrovo giocatori come Del Piero, Totti, Pirlo, Buffon, Cannavaro, De Rossi, si poteva scegliere un centravanti tra Toni, Inzaghi e Gilardino. Non abbiamo nessuno che si avvicini.


Ascolta "L'Italia non ha campioni, ma per vincere l'Europeo può bastare Barella" su Spreaker.


Oggi abbiamo due soli fuoriclasse, uno è Donnarumma, un ragazzo, l’altro è Chiellini, il giocatore forse migliore degli ultimi quindici anni. Ma sappiamo la sua età e i suoi acciacchi. Aggiungo Bonucci, un po’ stanco. Gli altri sono ottimi giocatori da mescolare insieme, a cui dare un motivo comune, ma hanno poco di storico. Questo non significa perdere. Sarebbero un limite per una stagione intera, non per sei-sette partite contro avversari che si equivalgono. Alla fine per fare la storia non è necessario assomigliare tutti a Napoleone. Basta Barella.