19


Torna l'appuntamento quotidiano di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. 

Vittorio Pozzo e Roberto Mancini? Non c'entrano niente l'uno con l'altro. Pozzo era l'italiano medio che cercava in fondo a tutto un angolo di patria. La sua nazionale fu un esercito spedito contro gli avversari del regime fascista e l'intera squadra pretese di giocare in maglia nera dato che pochi erano i dissidenti. Pozzo fu un giornalista professionista fino alla morte. Difficile dare quanto lui al calcio, anche per un uomo fortunato come Mancini.