Qui non ci sono Ronaldo, qui non ci sono Messi: il calcio non è solo dei campioni, quello virtuale non è solo dei pro. Un angolo dedicato a chi si avvicina al mondo degli eSports, per chi li vive con passione ma senza prendersi troppo sul serio. "Un po' di FIFA qua?" è la rubrica dedicata a voi e a noi, ai gamer di tutti i giorni: uno spazio per tutte le curiosità e per raccontare avventure e disavventure digitali.

Bem-vindo Lucas Paquetá! L'Europa si prepara a conoscere il talento classe '97 del Flamengo, che negli ultimi giorni il Milan è riuscito a soffiare al PSG investendo una cifra importante: 35 milioni di euro. In attesa di gennaio, quando inizierà fisicamente l'avventura in rossonero, anche il mondo del pallone virtuale è in trepidazione: Paquetá farà il suo debutto anche su Fifa 19. Né lui né il suo Flamengo infatti sono presenti all'interno del titolo di EA Sport e quindi il suo arrivo in Europa (al Milan, ma sarebbe stato lo stesso al PSG) costringe la casa di produzione americana a creare da zero il suo personaggio. C'è grande curiosità: quali saranno le sue statistiche e le sue caratteristiche? Qualche amatore in Brasile già prova a creare di propria iniziativa il giocatore, anche noi proviamo a fare lo stesso basandoci su alcuni dati di partenza.

Innanzitutto il ruolo, sul quale ci sono pochi dubbi: sarà un COC, un trequartista che, offline, sarà possibile schierare anche da esterno offensivo (AD, AS); tutto da vedere se sarà invece possibile impiegarlo anche come mezzala, ruolo che potrà eventualmente essere modificato su Ultimate Team con l'apposito oggetto (fondamentale per chi, come il sottoscritto, ha l'abitudine di spostare il trequartista sulla linea mediana per dare più imprevedibilità in costruzione). In secondo luogo l'overall, quale sarà la valutazione generale di Paquetá? Un'indicazione possiamo farcela dai due crack brasiliani che hanno preceduto il fantasista del Flamengo: Arthur del Barcellona, overall 82, e Vinicius Jr del Real Madrid, valutazione generale 77. Difficile che Paquetá possa superare il centrocampista blaugrana, realisticamente dovrebbe assestarsi tra il 75 e l'80. Come sapranno però gli appassionati però, l'overall incide fino a un certo punto e ben più importanti sono le singole statistiche, per indovinarle ci appoggiamo anche alla scheda tecnica del giocatore reale realizzata dal collega Andrea Distaso: visione di gioco sopra la media e vede bene la porta, non disdegnando anche la possibilità di allargarsi per cercare spazio pur non avendo una progressione devastante. C'è da aspettarsi dunque un giocatore qualitativo, strutturato fisicamente ma meno rapido: questo potrebbe renderlo un azzardo in termini di FUT, dove la velocità abbinata al controllo palla gioca ancora un ruolo importante, mentre non ci sarebbero dubbi in termini di carriera offline: giovane già pronto su cui scommettere e da far crescere, un po' come ha deciso di fare il Milan.
E voi, cosa vi aspettate da Paquetá in Fifa 19? Scrivetelo nei commenti!

@Albri_Fede90