3
Sette sconfitte nelle ultime sette partite. Squadra annullata dalla Fiorentina che ha completato ventidue tiri contro uno degli arancioneroverdi. Un massacro. Abbiamo superato la metà campo viola un paio di volte.

Sterilità offensiva permanente e disorganizzazione evidente. Maeenpa ormai è una certezza che faccia un errore a partita (decisivo). Una vera e propria sciagura. Ovviamente il portiere finlandese non è supportato da una difesa forte anzi arrivano attacchi avversari da tutte le parti. Una carneficina è stata e il girone di ritorno è un disastro. Sono stati fatti cinque punti finora con due pareggi contro Empoli e Genoa e una sola vittoria contro il Torino in Piemonte.
Sembra sempre più improbabile raggiungere la salvezza anzi sembra più fattibile arrivare ultimi. La Salernitana se avesse vinto a Roma contro Mourinho (a dieci minuti dalla fine era in vantaggio) si sarebbe trovata in una posizione addirittura di possibile salvezza. La vittoria a Genova con la Sampdoria e’ segnale di speranza per i campani che hanno due partite in meno, con Venezia e Udinese. Se dovessero vincere in casa contro di noi ci raggiungerebbero a 22 punti. Noi intanto distiamo 6 punti dalla salvezza che ad oggi sarebbe del Cagliari con una partita in meno contro gli uomini di Nicola. La speranza è quella di arrivare a giocarsi tutto all’ultimo match contro il Cagliari al Penzo. La realtà è che qui bisogna salvare almeno la faccia e non arrivare ultimi. L’orgoglio, almeno quello, bisogna tenerlo alto e la soddisfazione di non arrivare in fondo alla classifica, seppur piccola, è quanto meno dovuta ad un pubblico che ha sostenuto e sosterrà fino alla fine i propri ragazzi.