Simone Verdi, neo attaccante del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dell'imminente stagione e della sua scelta di passare dal Bologna agli azzurri.

SULLA SCELTA NAPOLI - "Parlare napoletano? Ho ancora difficoltà, ma quando ci trasferiremo definitivamente a Napoli sarà più facile imparare. Cosa rappresenta Napoli? Un'opportunità importante, un punto di partenza a livello professionale sotto tutti gli aspetti. Cosa rappresenta Ancelotti? Una figura importante già quando ero nel Milan, ha vinto tanto ed ora ho l'opportunità di lavorare con lui. Ho scelto Napoli anche perché c'è qui il mister. Voglio imparare tanto".

SULLA SQUADRA -  "Siamo tanti, tutti con grandissime qualità. Chiaramente chi più e chi meno. Stiamo lavorando bene dal primo giorno, Ancelotti avrà difficoltà a decidere i titolari. Lavoriamo tutti per metterlo in difficoltà la domenica".
SULLE AMICHEVOLI -  "Con il Liverpool è stata una parentesi non valutabile, loro erano più avanti di noi nella preparazione visto che domani iniziano il campionato. Con il Borussia Dortmund abbiamo fatto un'ottima prestazione, facendo ciò che chiede il mister. Domani sarà un test importante, vogliamo vincere per iniziare poi il campionato con un buon umore con due vittorie internazionali".

SUL RUOLO - "Sarebbe scontato dire dove mi mette il mister. Negli ultimi due anni a Bologna mi sono fatto riconoscere perché preferisco la fascia destra per il mio lavoro. Gruppo? C'è una bella atmosfera tra noi attaccanti, è stato facile inserirsi".