Commenta per primo
L'agente Fifa Gustavo Mascardi, tra i primi a seguire professionalmente l'attaccante Juan Manuel Iturbe, rivela un retroscena sull'attuale giocatore dell'Hellas Verona. 'Tre anni fa, prima di andare al Porto, era seguito da diverse squadre: in Italia Napoli e Genoa, all'estero il Real Madrid - racconta Mascardi al sito Gianlucadimarzio.com -. Io ho parlato direttamente con tutti e tre i presidenti, ma non se ne è fatto niente. Juan Manuel era un talento che molti volevano, richiesto anche per le sue ottime prestazioni in Nazionale Under 20, sia quella paraguaiana che quella argentina. Al Porto affrontò una situazione difficile, nata dal conflitto tra il presidente e il direttore sportivo che non lo voleva appieno. I portoghesi spesero più di quattro milioni di euro, ma nonostante ciò la situazione interna alla società prevalse. Persero una grande occasione, tenendo in pratica fermo un fenomeno. Al River Plate invece ha giocato, giocato bene, e fatto gol. Poteva finalmente esprimersi, cosa che non era accaduta in Portogallo, tanto che volevamo rinnovare il prestito. Ma l'idea di portarlo a Verona non è stata casuale, è nata prima. Sogliano l'ha seguito a lungo nel suo periodo al River, l'ha visto giocare e si è interessato. Così, abbiamo iniziato a lavorarci su, e alla fine abbiamo chiuso l'affare'.