Commenta per primo
Andrea Mandorlini, tecnico del Verona, ha parlato in conferenza stampa al termine della sconfitta subita dai suoi per 5-1 sul campo del Napoli: "Quando stacchi la spina contro un avversario del genere succede questo. Per il nostro obiettivo i giochi erano già fatti, la salvezza era acquisita, l'Europa l'abbiamo persa nel recupero con Lazio ed Udine e stasera abbiamo subito".

Su Jorginho, se in grado di giocare a due a centrocampo: "Sì, quando uno ha qualità può fare tutto. Quando ha esordito giocava addirittura dietro gli attaccanti, è fantastico come giocatore e come ragazzo. Ho qui la sua maglia, vado via con qualcosa di importante".

Sul suo futuro: "Resto a Verona, sono contento e proveremo a ripeterci anche se non sarà facile".

Sul suo rapporto con Napoli: "Splendido, non ho mai avuto problemi. Se qualcuno ce li ha sono problemi suoi, è una bella città".

Sulla possibile permanenza di Donadel: "Nel finale di campionato ha fatto bene, oggi era capitano, ci teneva molto, è recuperato dal punto di vista fisico dopo tanti infortuni. A noi è servito molto, poi non so quali saranno le scelte societarie".

Su Iturbe, pronto per una grande: "Assolutamente, è migliorato tanto ed ha una velocità impressionante. Si parla di cifre importanti, ma per me sarebbe bello allenarlo ancora".