99
Non c'è pace per Arturo Vidal. Il centrocampista cileno, che non ha preso parte all'amichevole del suo Cile contro il Paraguay ufficialmente per motivi personali (LEGGI QUI), è tornato in Europa lasciandosi alle spalle una fitta nube di polemiche sulle reali motivazioni che lo hanno costretto ad allontanarsi dal ritiro del Cile. 

Come detto, il centrocampista ex-Juventus aveva abbandonato il ritiro della Roja, ufficialmente per motivi personali. Ma secondo la stampa cilena e in particolare El Mercurio "Vidal martedì si era presentato agli allenamenti in pessimo stato, dopo essere stato tutta la notte al casinò". 
Il quotidiano cileno ha anche raccolte tre conferme, anonime, di tre giocatori della Roja che hanno denunciato il compagno alla stampa: "martedì mattina dopo le 8 Vidal si è presentato in ritiro in pessime condizioni, così l'abbiamo invitato ad andare a dormire. Vidal si è presentato poi per il pranzo delle 14, ma il ct Sampaoli lo ha allontanato dal ritiro dicendogli che "Questa è l'ultima opportunità che ti do, però ora vai"".

Vidal, per ora continua a smentire sottolineando anche l'operazione del figlio (malato di diabete) non c'entra nulla col suo rientro in Europa. Intanto ha pubblicato su Twitter una foto in tenuta da guerriero, con un messaggio duro: "Getto via tutte le cattive vibrazioni della gente che vuole vedermi al suolo". Una risposta alle critiche, una risposta da Vidal.