Commenta per primo
Ecco le parole rilasciate in conferenza stampa da Davide Astori, difensore centrale della Nazionale azzurra di Antonio Conte:"L'approccio è stato buono, grazie anche al blocco Juventus che ci ha aiutato a capire in fretta i concetti del tecnico: Conte ha dato le linee guida che si sono già viste sia nel sistema di gioco che nel modo di giocare contro l'Olanda. Chiellini? Giorgio mi ha dato un bell'aiuto, nozioni che mi sono servite al momento di giocare. Un campione a livello mondiale lo vorresti sempre vicino a te. Lotito? Posso solo confermare che dentro lo spogliatoio non è mai entrato, il resto lo ha già detto Oriali. A Roma si fanno tante battute sui cugini, ma rimangono private. Garcia e Conte? L'arretramento di De Rossi fra noi centrali nella Roma e il ruolo di Bonucci qui in azzurro creano una situazione simile: a noi centrali garantiscono filtro e copertura. Quanto ai due personaggi, la similitudine può essere psicologica: alla squadra chiedono molto e danno molto. Conte cura molto i particolari, dà certezze di copertura e di uscita che sono fondamentali per noi difensori, soprattutto per chi come me non ha i piedi così vellutati. La Roma? Ci sentiamo una squadra molto forte e sentiamo l'obbligo di provare a vincere qualcosa. A Roma questa pressione è chiara: provare a fare bene in Champions e lottare per il campionato, visto che l'anno scorso non c'eravamo andati molto lontani, considerando il campionato mostruoso che ha fatto la Juve".
 
Get Adobe Flash player