8
La Fiorentina sta già guardando al futuro, con la forte voglia di rinforzarsi e costruire una squadra competitiva da subito per lottare per le zone europee della classifica. In casa viola c’è la voglia di puntare da subito in alto, con Pradè e Commisso che sono pronti a investire cifre molto elevate per alzare il livello, andando a coprire le lacune più critiche della rosa. Il primo nome sulla lista dei desideri, sul quale la dirigenza sta lavorando sottotraccia, è Andrea Belotti, il Gallo del Torino.

BELOTTI – La Fiorentina, ormai da qualche anno ha delle difficoltà nel trovare la via del gol, con il solo Vlahovic ad invertire la tendenza. Belotti sarebbe il giocatore perfetto la viola di Commisso, che strizza sempre l’occhio alla Nazionale, dove il Gallo è un punto fisso, capace di segnare gol belli e pesanti e con il carisma per caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti difficili. Il capitano del Torino non sembra intenzionato a rinnovare il proprio contratto con i granata, in scadenza nel 2022, e vista la difficile situazione del calcio italiano, la sua valutazione potrebbe diventare più abbordabile. Soprattutto qualora la Fiorentina dovesse perdere Federico Chiesa, i viola sarebbero pronti ad un vero e proprio “all in” per il Gallo.
TONI – Pradè sa bene che per dare una svolta alla Fiorentina servirà un grande investimento, con un bomber capace di cambiare faccia alla squadra e portarla in alto, un po’ come successe negli anni d’oro di Prandelli con Luca Toni. Il bomber emiliano trascinò a suon di gol la sua Fiorentina fino alla Champions League, meritandosi sul campo la Scarpa d’Oro e diventando con la maglia viola uno dei migliori attaccanti d’Europa. Chissà che Belotti, arrivato al capolinea della sua avventura granata, non possa replicare almeno in parte le gesta del bomber di Pavullo, naturalmente a suon di gol sotto la Curva Fiesole