Commenta per primo

Alla Fiorentina serviva per l'immediato un difensore centrale e un uomo, ma sarebbe stato meglio due, di fascia. Di questo tipo di giocatori non ne è arrivato nemmeno uno nel corso dell'ultimo mercato che si è appena chiuso. Bensì Corvino ha preferito portarsi a casa Sportiello e Saponara, oltre a qualche giovane da inserire in Primavera.

In sostanza, facendo così, la Fiorentina ha dato la netta sensazione di non aver pensato per niente alle esigenze di Paulo Sousa, ma di aver pensato già al futuro e al suo successore. Al futuro perché sicuramente in estate ci saranno grandi cambiamenti e qualcuno come Ilicic (non vogliamo pensare Bernardeschi) dovrà lasciare il club viola. Ed ecco che tu hai già l'alternativa in squadra, ovvero Saponara e non hai l'assillo di dover cercare altrove un rimpiazzo. Stesso dicasi per Tatarusanu e Sportiello, con il rumeno che, probabilmente cambierà città.

E questo mancato intervento sul mercato la Fiorentina lo ha già in parte pagato nella trasferta di Pescara. La squadra si è presentata a questo appuntamento molto menomata nell'organico, ma non c'era nessuno di nuovo che potesse prendere il posto degli infortunati e degli squalificati, tranne Sportiello in porta. La conseguenza diretta di tutto ciò è stato un primo tempo sconcertante, senza occasioni, senza tiri in porta e se i viola non recuperano molti dei loro assenti di ieri sera, a Roma, prossima partita di campionato, ne vedremo non delle belle, ma delle brutte.  

Stefano Del Corona