16
Wanda Nara, moglie e procuratrice di Mauro Icardi, ex Inter ora al Paris Saint-Germain, parla dall’Argentina, dove è in vacanza, a parati.com.ar: “È la prima volta che lascio tutti i miei figli e ho pensato che questo non mi avrebbe mai tirato su il morale. Ma eccomi qui! La realtà è che il 2020 è stato un anno molto duro e difficile. Per tutti, ovviamente. Non solo per me! L’ho affrontato bene ma, in queste ultime settimane, ero triste, giù di morale e Mauro era un po ‘sorpreso perché non sono mai così. Gli ho detto che mi mancava molto la mia famiglia, soprattutto Zaira, e stavo male per non aver visto il piccolo Viggo … Un giorno sono tornata a casa e mi ha detto: “Ti ho comprato un biglietto per l’Argentina. È un anticipo sul tuo regalo di compleanno – che è il 10 dicembre – il resto te lo darò quando torneraI”. 

LA CHIRURGIA ESTETICA - “Non lo so … È tutto così strano. Sono passati 11 anni da quando ho iniziato a dedicarmi ad avere figli e tutti sanno che, per avere un intervento di chirurgia estetica, sono necessarie molte cure che è impossibile con tanti bambini e soprattutto con i bambini piccoli. L’altro giorno invece ho caricato delle foto mie, di quando avevo l’età di Francesca, e lì puoi notare che aveva lo stesso naso di adesso. Ma ti chiarisco una cosa: non ho nulla contro gli interventi chirurgici. Se domani noto che sono piena di rughe e voglio fare un lifting, vado a farlo. Quale sarebbe il problema nel voler avere un bell’aspetto? Non è quello che vogliamo tutti?”. 
SU PHOTOSHOP - “Questa è un’altra ossessione di alcune persone. Photoshop è uno strumento che tutti abbiamo a portata di mano perché chiariamo: non è un oggetto di lusso irraggiungibile. Se hai voglia di ritoccare una foto per sembrare un po’ meglio… Cosa c’è che non va? È un crimine?”.