Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi, ha parlato a Tv, Sorrisi e Canzoni dell'idea di curare gli interessi del capitano dell'Inter: "Mauro aveva terminato il suo contratto col procuratore e vedeva che io seguivo la carriera di mia sorella. In Argentina avevo cominciato a studiare legge anche se poi ho mollato, insomma lui sa che io sono una che se ne intende di queste cose. Ho iniziato prima con un contratto d'immagine, cose piccole, che poi si sono sviluppate naturalmente. Nell'ambiente, però, tutti mi hanno sempre rispettato, perché sanno il ruolo che mi ha assegnato Mauro. Se dovessi criticare Mauto a Tiki Taka? Nessun problema, io dico quello che penso. Mauro però mi ha già detto: 'Se parli male di me ti mando l'avvocato!'".