3
In un'intervista a ​beIN Sports Arsene Wenger ha rivelato in modo piuttosto chiaro che i contatti con il Bayern Monaco ci sono stati eccome e che il suo futuro potrebbe essere, in effetti, sulla panchina del club bavarese: "Mercoledì pomeriggio mi ha chiamato ​​Rummenigge, in quel momento non potevo rispondere ma, per educazione, l'ho richiamato - ha detto il tecnico francese. Lui era in macchina e stava andando a vedere la partita contro l'Olympiacos. Abbiamo parlato per 4-5 minuti al massimo e mi ha detto che avevano assegnato la panchina a Flick che guiderà il Bayern per le prossime 2 partite, visto che giocheranno con il Dortmund". 

LA PROPOSTA DI RUMMENIGGE - "Mi ha chiesto se potessi essere interessato ad essere il loro prossimo tecnico. Gli risposi: 'Ancora non ci ho pensato, ho bisogno di un po' di tempo per riflettere'". Dichiarazioni importanti quelle dell'ex allenatore dell'Arsenal che rivela anche quando verrà data una risposta concreta: "Parleremo la prossima settimana perché io sarò a Doha fino a domenica sera"
I DUBBI DI ARSENE - "Il Bayern sta vivendo un momento di svolta della sua storia recente: Hoeness, uomo chiave del club, sta lasciando, Rummenigge lo farà tra un anno. Sembra che il futuro sia incerto e il club è al momento molto esposto a rumors che vengono da più parti. Da parte mia la situazione è chiara". Parole che, in linea di massima, sanno di apertura verso i bavaresi. Wenger potrebbe essere davvero la prossima guida di Lewandowski & Co.