Sabato 10 novembre 2018 si terrà a Reggio Emilia uno speciale CORSO (completamente GRATUITO) per GENITORI DI GIOVANI CALCIATORI dal titolo “SOS Genitori Calcio”. L’aula multimediale presso la quale si terrà il corso si trova all’interno dell’Hotel Remilia in via Danubio, 7 dalle 10 alle 18 con pausa pranzo tra le 13 e le 14.

Che cosa avrebbero diritto di sapere i genitori dei giovani calciatori circa il futuro dei loro figli atleti? Da questo interrogativo nasce un’idea…

Un corso organizzato da un avvocato e procuratore sportivo(Jean-Christophe Cataliotti, autore del libro “Manuale per la gestione dei giovani calciatori” (Mursia)per rispondere ai tanti quesiti che spesso pongono i genitori alle società di calcio, ma senza ricevere risposte chiare ed esaustive.

E’ un argomento di estrema attualità, quello riguardante il calcio giovanile. Se ne parla ovunque, nelle sedi istituzionali così come al bar o ai bordi dei campi di calcio. E se si parla di calcio giovanile, inevitabilmente l’attenzione di tutti ricade sui genitori dei giovani calciatori spesso tacciati di essere troppo invasivi nei rapporti con le società di calcio. “Pretendono” di sapere, di conoscere i meccanismi del “calciomercato” giovanile, di essere costantemente aggiornati su quale potrà essere il futuro dei loro piccoli atleti. In caso di silenzio, tra i genitori nasce un meccanismo di solidarietà, un rimpallo di notizie su vincoli, svincoli, premi di preparazione (i genitori non devono pagare le società per svincolare i propri figli!), primi contratti, trasferimenti, prestiti, che, nella maggior parte dei casi, è foriero di informazioni approssimative, non esaustive, non tecniche, non chiarificatrici.

Ebbene, se da una parte i genitori a volte risultano eccessivamente ingombranti nel loro voler sapere, dall’altra è anche vero che la loro voce rischia di rimanere in certi casi ingiustificatamente senza risposta.

Ed ecco nascere l’idea di andare in “soccorso” ai genitori dei giovani calciatori attraverso un workshop di un’intera giornata!!

Di seguito alcune delle tante domande cui bisognerebbe dare risposta. Il vincolo fino a 25 nelle società della Lega nazionale dilettanti che cosa comporta? Essere un giovane di serie che significa? Quando è possibile stipulare un primo contratto da professionista?

Se una famiglia sposta la propria residenza che cosa accade? E se un ragazzo è particolarmente promettente quando e come potrà essere provato da parte di un grande club? E’ conveniente o meno essere assistiti da un procuratore? E anche qualche domanda tecnico-calcistica, come, ad esempio, quali sono i parametri di valutazione di un giovane calciatore (se un calciatore è basso ed esile che fare?)…

Seguirà una TAVOLA ROTONDA sui temi più delicati che riguardano il mondo del calcio giovanile con OSPITI A SORPRESA MOLTO INTERESSANTI!

Max iscritti 30. Unico requisito richiesto? Essere genitori di giovani calciatori!

A tutti i partecipanti verrà consegnata una dispensa con gli argomenti trattati in aula e un omaggio a sorpresa.

Clicca qui per iscriverti