1
Un gol per sbloccarsi, ma con un'importanza vitale per la Sampdoria che oltre ad aver fatto suo il derby dei grandi ha portato a casa nel corso dell'ultimo weekend anche il derby Primavera contro il Genoa. Stesso risultato, 1-0, con protagonista l'attesissimo attaccante belga Jamie Yayi Mpie al primo gol stagionale in un ruolo che sta diventando sempre più suo.

SOFFIATO ALLE BIG - Classe 2001, belga ma di origini congolesi, è cresciuto nelle giovanili dell'Anderlecht dove, nel 2017, la Sampdoria è andato a pescarlo investendo su di lui ben 115 mila euro. Nazionale delle giovanili del Belgio era seguitissimo da club inglesi come Arsenal e Liverpool e anche la Roma lo seguiva prima del suo approdo in blucerchiato. A Genova l'ex Samp Dennis Praet lo ha aiutato ad inserirsi. 

SOGNANDO DUVAN - Un ruolo non suo dicevamo, perchè Yayi Mpie nasce da piccolo come difensore anche se progressivamente viene spostato più avanti in campo fino a diventare un esterno d'attacco rapido e bravo nel dribbling. Nella Samp di oggi gioca da attaccante centrale e il gol trovato nel derby è la liberazione che quest'anno ancora mancava, lui che i gol li ha sempre fatti. Si ispira a Duvan Zapata, che lo ha colpito quando arrivò a Genova e vorrebbe imitarlo per la fisicità con cui affronta i difensori.

IL SOGNO - Nel passaggio di Marco Pompetti dall'Inter alla Sampdoria in estate il suo nome è stato fatto dai nerazzurri anche se alla fine il giocatore è rimasto a Genova. Proprio l'esordio in prima è però il sogno che Yayi Mpie sta coltivando da inizio anno. È già stato convocato in prima squadra nel corso della passata annata in occasione di una trasferta contro il Napoli. Il momento delicato della Sampdoria è un ostacolo difficile da superare, ma la medicina più importante non può che essere il gol e quello segnato nel derby speriamo sia solo l'inizio.